domenica 18 novembre 2007

Dragonfly

La politica?...la studio per evitarla...
Eh già...la studio per evitare di essere come loro... coloro che ci rappresentano dovrebbero essere lo specchio della società del tempo attuale...ma allora a questo punto non posso che domandarmi...la società di oggi è come uno specchio rotto?
Già, perché è questo che vedo tra i componenti dell'élite governativa di questo stato: tante piccole fratture irreparabili che insieme non fanno nulla...
Giustamente loro fanno quel che vedono facciamo anche noi nel nostro piccolo, cioè ce ne freghiamo degli altri..al massimo ci occupiamo del prossimo più vicino che abbiamo o per assurdo del più lontano per mostrare una sorta di apparente beneficenza agli occhi di chi ci giudica senza l'autorità necessaria. Ma sul serio, quanti di noi voltano lo sguardo da un'altra parte troppe volte...tutto ci riguarda...nulla è un fatto personale...
Di personale a questo mondo c'è solo il modo di vivere le situazioni. Nulla è per caso...
...la libellula per gli indiani d'America è simbolo di illusione e cambiamento...
...A me ricorda di dover cambiare e svegliarmi dall'illusione che abbiamo costruito...
Quale illusione? Non è solo un'illusione la condizione sociale del mondo?...il bene vince sempre, forse e vero, ma non si può parlare di vittoria vera e propria, poiché il male non ha subito sconfitta se vige ancora tra di noi. SVEGLIATEVI...sensibilizzatevi....chi vi è accanto è e sarà sempre uno come voi...
Le scale sono state inventate per essere percorse...salire ed arrivare in cima...non per fermarsi lungo il tragitto e sentirsi più in alto di altri...se la vita fosse una lunga scalinata...non credete che dovremmo avere tutti lo stesso obbiettivo da raggiungere?
La politica è l'organizzazione di un contesto sociale...ora che sia giusta o meno dipende solo ed esclusivamente da noi...se delle persone si sentono più importanti di altri, non sono loro a crearsi un'autorità, ma siamo noi a dargliela.
(Altro post scritto di getto per la felicità di Eleanor.)

2 commenti:

Vladimiro ha detto...

C'è una cosa positiva dei politici però: danno da vivere a scrittori, attori e sognatori. Io non riuscirei a fantasticare senza immaginarmi il classico smandrappone, è un personaggio difficile da definire, non necessariamente cattivo ma molto simile al nostro stereotipo di politico. Poi senza i politici dove sfogherei i miei rancori repressi?
Io devo molto dal punto di vista artistico ed esistenziale ai nostri politici.

Juliet ha detto...

non ti preoccupare gli artisti troveranno sempre di cui vivere...anche senza politici del genere...l'uomo avrà sempre di che lamentarsi...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...