martedì 8 gennaio 2008

Ambrogio ho un certo languorino...ti spiace se ti invito a cena?

"Ha ucciso la fidanzata 21enne, poi ha chiamato la polizia e ha raccontato tutto, aggiungendo un raccapricciante dettaglio: aveva messo a cuocere un orecchio della ragazza. All’arrivo dei poliziotti a Tyler, in Texas, Christopher Lee McCuinn, un autotrasportatore 24enne, si è consegnato spontaneamente. Gli agenti hanno trovato un orecchio che cuoceva in padella e, in un piatto vicino, carne cruda con una forchetta infilzata.

La polizia ha trovato il corpo senza vita della ragazza di 21 anni abbandonato nel furgoncino di Christopher, con inequivocabili mutilazioni, dopo che lo stesso Christopher aveva telefonato alla polizia confessando di aver ucciso Jana e che si apprestava a mangiarla. Aveva anche chiamato sua madre per mostrarle cosa aveva fatto e proprio a casa della madre il ragazzo è stato arrestato: ha prima opposto resistenza all’arrivo degli agenti, ma si è arreso dopo poco.

“Non è la peggiore scena che io abbia mai visto - ha detto lo sceriffo J.B. Smith - ma è il primo caso di cannibalismo che mi capita”. Lo sceriffo è infatti convinto che il giovane “si apprestava a mangiare le parti anatomiche asportate o che comunque era quello che voleva si credesse”. Christopher Lee McCuin, che ha una lunga lista di precedenti
tra cui una condanna per aggressione, dice che “è stato Dio a dirgli di farlo”." (Tgcom 7 gennaio 2008)

E non è stato l'unico. I tempi di Hannibal sono sempre attuali. Cercando di saperne di più, ho trovato degli articoli soggettivamente macabri.

La prima è una notizia che risale al 18 novembre 2005, riportata dal Moscow Times. Due fratelli di 16 e 19 anni uccisero un loro compagno, poi, "per non sprecare il cibo che è dono Dio" lo portarono alla madre e insieme se ne fecero una bella scorpacciata. La polizia russa, scoperto il fatto, arrestò solo i due ragazzi con l'accusa di omicidio, la madre la scampò perchè per questioni di cannibalismo la legge russa non prevede nulla. (Per saperne di più)

L'altra notizia è altrettanto inquietante, anche questa risale al 2005, ma è ancora attuale. Sembra infatti che in Kansas siano stati mangiati dei feti dopo gli aborti. Ho trovato qui la notizia.. "Abortionist accused of eating fetuses Kansas City clinic closed as grisly house of horrors". (Per saperne di più)

In caso di carne umana, dire antropofagia o dire cannibalismo è la stessa cosa. Ci sono civiltà che lo hanno praticato in passato e altre che lo praticano tutt'oggi. Sembra una cosa contro natura, ma gli animali non la pensano così. Molti mammiferi (come i roditori) mangiano i proprio piccoli, il leone mangia la precedente cucciolata della leonessa per eliminare il precedente patrimonio genetico, le api in caso di necessità lo praticano per la propria sopravvivenza, e regina tra tutte la mantide religiosa che divora il compagno durante l'accoppiamento. Bene, questi sono gli animali, noi abbiamo, oltre all'istinto, quella fiammella donataci da Prometeo (la ragione) e dobbiamo sempre ricordarcene. Ciò che ci distingue nell'evoluzione è il grado di civiltà (o inciviltà, dipende dai punti di vista) che siamo riusciti a raggiungere.

Credo sia inutile dire che non pronuncerò mai (in senso letterale) la frase: Amore, ti mangerei d baci!

8 commenti:

Il Moralizzatore ha detto...

Purtroppo il concetto di evoluzione e soprattutto il concetto di "civiltà" sembrano essere a volte dimenticati, grazie alla follia e alla frenesia dei tempi moderni.
Per i credenti può essere anche un segno del possesso da parte del demonio, per chi non crede un segno della morte della ragione, per qualcun'altro un tragico avvenimento.
Ma cose come questa avvengono e non possono essere di certo ignorate.

Lele ha detto...

Come caso famoso ricordo "Damer il cannibale di milwaukee".....!Hanno fatto anche un film,che sconsiglio di guardare(mi é stato detto,io non l'ho visto).....!Storia vera cmq.....!
Non mi esprimo sul concetto di "ragione".......!

Juliet ha detto...

beh sul concetto di ragione ci sarebbe da elencare chi ne ha una "ragionevole" e chi no! :)

Caterina ha detto...

Sono storie affascinanti,eh?
Giusto perchè poi cerchi in qualche modo di capire cosa passa per la testa di un ragazzo che trova la sua ragazza "appetitosa".E che poi-oltre ad ucciderla-la fa a pezzi e cerca di farne spezzatino.
Interessante,davvero.
BaciBaci,cara.
C.

Juliet ha detto...

mi piacerebbe visitare il tuo blog,ma il tuo profilo non è visibile...

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

E' aberrante purtroppo quanto hai portato alla luce.

Persone malate che devono essere tenute lontane dalla società civile.

PS: tra le frasi da escludere metterei allora anche " Ti divorerei tutto/a amore!!!!" LOL!!!

ertnas ha detto...

leggo questo post poco prima di andare a cena...
e ho un po' meno fame...

Juliet ha detto...

e la cosa bella è che ho evitato di riportare le foto d una località dell'asia dove al supermercato si comprano i cervelli di feti in barattolo!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...