martedì 22 gennaio 2008

Tesoro...sono a casa...


Rieccomi qui, dopo la piccola parentesi calabrese son tornata a casa...vi sono mancata?
Scherzi a parte, ne ho approfittato per studiare. Anche se col mare di fronte è stata dura, meno male che c'era il freddo a ricordarmi che era inverno...è successo qualcosa mentre non c'ero? Vabbè, a parte che Mastella ha alzato i tacchi, che il governo non ha più maggioranza per stare al potere, che la "monnezza" è ancora lì, che il morto ammazzato non si è salvato neanche stavolta e che la solita "stellina" è stata trovata con il "naso in pasta"...mi sembra tutto normale.

Dove sono stata, in questi pochi giorni, l'anno non era il 2008... eppure c'era tutto: le auto, le tv lcd, gli autovelox(quelli sono ovunque:li odio!)...ma le persone ...quelle lì non cambiano mai. Sembra tutto una poesia scritta a pugno chiuso.. Le case sfiorate dalla brezza marina. La roccia che si tuffa in mare. La terra talmente rossa che del sangue non ne ricaverebbe cornice. I vestiti più vecchi, neri ma mai spenti. I volti consumati dal sole estivo. Sembra quasi che le gallerie che ci sono sulla strada siano porte dimensionali per entrare in quel tempo...
Che differenza tra regione e regione...però mi ha fatto bene staccare la spina per un po'.

4 commenti:

Lele ha detto...

Ehi cara juliet....ovvio che ci sei mancata....!:)))
Sai che,dopo aver letto il post,mi da l'idea che sei più rilassata.....!!Merito dello studio!!???:)
Cmq anche a me fa questo effetto andare in altre città....!
Baciotti....

Daniele Verzetti, Rockpoeta ha detto...

Ben tornata :-)))

Fa piacere anche a me sentirti più serena e sollevata più rilassata come ha sottolineato bene Lele.

Ciao!
Daniele

Ammiraglio Vlad ha detto...

Si è sentita la tua lontananza. (Webbatica si intende)

Bk ha detto...

fa sempre bene staccare...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...