venerdì 22 febbraio 2008

Inquisizione agli inquisitori.

Una delle cose più disgustose della storia è la strumentalizzazione della religione o plagio, chiamatelo come volete. Mi vengono in mente la schiavitù in Egitto sugli ebrei, le crociate, l'Olocausto e un esempio attuale è la Jihad....tutte questioni che vanno ben oltre la religione.
Voglio parlare dell'Inquisizione...della "Santa" Inquisizione...ma che cavolo avrà avuto di santo quella carneficina non lo so.
Prima cosa sappiamo tutti che l'Inquisizione fu quell'attività svolta dai tribunali ecclesiastici della Chiesa Cattolica contro le eresie per garantire l'unità di fede...ma con mezzi del tutto discutibili.
Bastava un nulla per gridare alla stregoneria, anche una piccola voglia sul corpo era presa per il segno del male. La gioia dei puritani che avevano voglia di puntare le loro piccole dita contro povere donne troppo intelligenti per essere simili al gregge di fedeli.

Di solito le accuse erano:
1. Rinnegano Dio;
2. Lo bestemmiano;
3. Adorano il diavolo;
4. Gli consacrano i loro bambini;
5. Spesso glieli sacrificano;
6. Li consacrano a Satana nel ventre materno;
7. Gli promettono di attirare al suo servizio tutti coloro che potranno;
8. Giurano nel nome del demonio e se ne vantano;
9. Non rispettano alcuna legge e commettono perfino incesto;
10. Uccidono le persone, le fanno bollire e le mangiano;
11. Si nutrono di carne umana ed anche di impiccati;
12. Fanno morire la gente con veleni e sortilegi;
13. Fanno crepare il bestiame;
14. Fanno perire i frutti e causare la sterilità;
15. Diventano in tutto schiavi del diavolo.


A volte anche un semplice disturbo psichico, o epilettico (allora sconosciuto) dava l'idea della possessione diabolica. Chiunque poteva essere etichettato come eretico anche solo mostrando un interesse eccessivo per la scienza...e giusto per la cronaca...gli alchimisti non giocavano solo al piccolo chimico...se non fosse per loro la mutua non avrebbe medicinali da passare ai pensionati!

Queste accuse, spesso senza prove materiali, autorizzavano gli inquisitori alle torture più impensabili...ecco da dove il diavolo ha preso spunto per le torture infernali.
Per annullare il potere delle Streghe procedevano di solito con il rogo (come fecero con Giovanna D'arco).

Ma c'era anche dell'altro:
1) il dissanguamento (lasciate morire lentamente);
2) la
pulizia dell'anima (si era costretti ad ingerire acqua calda, sapone e carbone);
3) l'
immersione dello sgabello (venivano legate ed immerse in acque gelide e in paludi);
4) la
garròtta (si stringeva un collare di ferro al collo fino allo strangolamento o alla rottura delle ossa);
5) l'
impalamento (si faceva passare un palo da parte a parte del corpo senza toccare organi vitali, si esponevano le vittime al pubblico e passavano dei giorni a volte prima della morte);
6)
la fanciulla di ferro o Vergine di Norimberga ( era una contenitore in metallo, una specie di sarcofago, chiodato all'interno in modo tale che chi vi venisse rinchiuso morisse dopo lunghe agonie);
7) il
topo (veniva inserito un topo vivo nel corpo e cucita la via d'entrata, vi lascio immaginare il resto);
8) l'
annodamento ( venivano annodati i capelli ad un bastone e spesso venivano strappati gli scalpi dalle teste);
9) la
mastectomia ( la carne veniva lacerata per mezzo di tenaglie a volte arroventate);
10) la
ruota (simile alla crocefissione, venivano spezzati gli arti per arrivare alle estremità della ruota);
11) le
turcas (strappamento delle unghie);
12) il
forno (altro che forni crematori, la vittima veniva bruciata viva);
13) la
pera (era uno strumento che veniva inserito nelle vie orali della vittima e provocava dolore per lacerazione);
14) la
sedia delle streghe (era una sedia interamente chiodata);
15) la
strappata ( una delle più comuni e anche una delle tecniche più facili. L'accusato veniva legato a una fune e issato su una sorta di carrucola. L'esecutore faceva il resto tirando e lasciando di colpo la corda e slogando, così, le articolazioni);
16) lo
squassamento (si praticava spesso con la strappata, solo che alla vittima venivano legati dei pesi dai 25 ai 250 chili) ;
17) lo
strangolamento (veniva fatto prima del rogo a volte);
18) il
tormentum insomniae (si impediva il sonno all'eretico in qualsiasi modo);
19) il
triangolo (l'accusato veniva spogliato e issato su un palo alla cui estremità era fissato un grosso oggetto piramidale di ferro. La presunta strega veniva fatta sedere in modo che la punta entrasse nel retto o nella vagina. Alla fine venivano fissati dei pesi alle mani e ai piedi);
...( e altre altrettanto atroci)...
20) l'
ordalìa dell'acqua;
21) l'
ordalìa del fuoco;
22) la
cremagliera;
23) la
pressa;
24) il
supplizio del trono;
25) la
culla della strega.

Migliaia di vittime che i testi religiosi non riporteranno mai per intero.
Mi raccomando non confondete la religione...dovrebbe unire e semplificare, e non dividere e discriminare.
Un paradosso è che uomini che si dicevano di fede, si siano macchiati di reati atroci in nome di un Dio che non vedranno dopo i mali commessi...altro che pena di morte di oggi (altrettanto sbagliata, ma almeno meno crudele).

Spero che le descrizioni non turbino qualcuno, ma ne riparlerò!

9 commenti:

Morgana ha detto...

Beh... purtroppo io già ero a conoscenza di tali reati... quindi ti risponderò come ha fatto un mio amico, nel momento in cui li ho illustrati a lui... "Che clemenza!!!"

Juliet ha detto...

sai io capisco che la chiesa avesse un piano preciso e quindi eliminare tutti gli "oppositori di regime" come fa un totalitarismo o un autoritarismo che si rispetti....ma le masse che hanno continuato a lasciarsi plasmare alla mercé dei potenti proprio non le capisco...quella è demenza.ricorda non è il tiranno che ha potere, ma sono i sudditi a darglielo!

Domenico ha detto...

La chiesa cattolica si è macchiata di crimini inimmaginabili.
Per appropriarsi dei beni della gente, ha accusato di eresia via via catari, valdesi, apostati, convertiti, apostolici, ebrei, ebrei neri, ebrei bianchi, musulmani, protestanti, marrani, nestoriani, induisti, blasfemi, sodomiti, streghe, illuse, illudenti, bigami, superstiziosi, anabattisti, criptogiudei, criptomusulmani, pagani, illuminati, scismatici, peccatori di magia, sortilegi, divinazione, abuso di sacramenti, disprezzo delle Chiavi, studiosi, medici, alchimisti, atei, oppositori politici, filosofi, matematici, scienziati… e li mandavano al rogo.
San Carlo Borromeo, considerato santo dalla Chiesa cattolica e dottore della Chiesa, nella sua visita pastorale in Val Mesolcina del 1583, fece processare per stregoneria centocinquanta persone. Questo è uno dei processi per stregoneria meglio documentati nella storia del periodo. Tra gli arrestati un centinaio erano donne e molti furono i torturati (la tortura era una prassi comune per chiunque venisse arrestato con l'accusa di stregoneria, inoltre era sufficiente negare l'esistenza delle streghe per essere condannati a morte). I condannati al rogo furono undici (dieci donne e il parroco) e otto donne tra queste vennero gettate nel rogo appese a testa in giù".
Questo personaggio è considerato protettore dei frutteti di mele; si invoca contro le ulcere, i disordini intestinali, le malattie dello stomaco; è patrono della Lombardia e di Monterey in California; patrono dei seminaristi, dei direttori spirituali e dei capi spirituali.
Ti ho citato un caso.
Alla fine del tuo post hai parlato di pena di morte. La chiesa cattolica la contempla ancora. Leggi l'articolo 2267 del catechismo.

Antonio Buono ha detto...

Sicuramente raccapricciante...una delle pagine più brutte della storia della Chiesa.

silvio ha detto...

E' agghiacciante.
Penso che il cammino verso una civiltà basata sull'amore ed il rispetto reciproco è ancora lungo.
E' vero che la tortura e la pena di morte non esistono più (almeno in europa), ma esistono ancora l'ignoranza, la sopraffazione economica, la cecità religiosa, l'intolleranza ed altro.
Mi ha molto colpito il racconto di Domenico riguardo San Carlo Borromeo.
Mi devo documentare

Juliet ha detto...

@domenico: sapevo già le cose che hai detto...e ce ne sarebbero ancora altre dal elencare...lo farò cmq.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

"ma le masse che hanno continuato a lasciarsi plasmare alla mercé dei potenti proprio non le capisco...quella è demenza.ricorda non è il tiranno che ha potere, ma sono i sudditi a darglielo!"

Giusto Juliet, soprattutto per la Chiesa che non usa polizia segreta o altro per imporre il suo autoritarismo.

domenico letizia ha detto...

non è cambiato proprio niente....si è soltanto tutto più democraticizzato.
e molti rimpaingono quei anni...

Virgilio Rospigliosi ha detto...

E' più o meno lo stesso sistema che applicano oggi i musulmani estremi. Riuscire a controllare le folle con il terrore, nel nome della religione... e purtroppo sono mezzi che anche nel passato l'umanità a sempre adottato.

Certo però le torture fanno effetto, che strazio!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...