mercoledì 6 febbraio 2008

riPOLITICando 3

Il tecnico è l'esperto dello specifico, il tecnocrate è l'esperto del generale. Ed è a quest'ultimo che si rifà la tecnocrazia.

Il tecnocrate sfugge all'ignoranza ma non agli interessi.

Il raggiungimento di un interesse comporta corruzione. La corruzione non è essenza della politica ma della natura umana.

I lobbyists fanno parte di un gruppo di pressione che cerca di persuadere il personale pubblico ad accettare i desideri dei gruppi che rappresentano.

Secondo Michels, tanto più grande sarà la massa da governare, tanto più stretta sarà la cerchia dell'èlite dei governanti .

6 commenti:

sR ha detto...

giusto...

Cassa ha detto...

Non sono Michels e quindi le mie opinioni valgono meno, ma...

Il tecnico è l'esperto dello specifico, il tecnocrate è quello che comanda in virtù dell'essere esperto di qualcosa.
Il tecnocrate sfugge all'ignoranza di quello in cui è esperto, ma non alla stupidità.

Non credo proprio che il raggiungimento di un interesse comporti corruzione.
Gli interessi di tutte le "parti in gioco" nella politica sono legittimi. Gli interessi dei lavoratori come quelli degli industriali, gli interessi dei cittadini come quelli degli stranieri, gli interessi dei sindacati come quelli di Confindustria (che non necessariamente coincidono con quelli di lavoratori/proprietari già citati)...
E, oltre ad essere tutti legittimi, tutti legittimamente tendono a raggiungerli. Con i mezzi della politica.
Se per corruzione intendi corruzione in senso "morale", cioè "tradire" qualcosa o qualcuno, non vedo questi qualcosa o qualcuno, nel fare in modo di raggiungere l'interesse.

Compito della Politica, e dei politici se smettessero di concentrarsi sul raccogliere i voti del proprio collegio con ogni mezzo, è quello di ricomporre gli interessi di tutti in modo che, in media, nessuno sia troppo frustrato perché non raggiunge appieno i propri.

Juliet ha detto...

i "riPOLITICando" servono a riportare le baggianate che devo studiare, le riporto così come le leggo...

il tecnocrate è al di sopra del tecnico perchè sta a lui la decision making.

si parla di interesse tecnocratico, quindi generale.

la politica del raccogliere voti la devi al catch-all party di Kirchheimer

Hellen ha detto...

....E TU SEI TECNOCRATAAAAAAA :*

Daniel ha detto...

Mi sa tanto che questo Robert Michels è un interessante soggetto di studio. Mi sono già segnato la sua pagina di Wikipedia tra le "cose da fare" dopo gli esami. Sapresti consigliarmi qualche libro che ha scritto?
Tanto penso che abbandonerò per il momento la questione ambientale per concentrarmi su qualcosa di più sociale.
Stavo anche già prendendo in considerazione qualche corso opzionale in quella direzione...

Juliet ha detto...

perchè fermarsi a michels??se vuoi capirne un po' di più. leggi l'ultimo libro di cui ho parlato qlc post fa, "il pensiero politico contemporaneo"...lì ci sono tutti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...