domenica 13 luglio 2008

STALKING... cos'è e quanto è pericoloso?

In inglese significa perseguitare, il termine è usato per indicare la categoria di crimini ossessivi caratterizzati da inseguimenti e molestie.
Per rendervene un'idea più chiara, l'ossessione per una persona può rendere la vita di quest'ultima un inferno, sempre se non è sfociata in tragedia in modo prematuro.
Si chiama anche sindrome del molestatore assillante o inseguimento ossessivo.
Lo stalker si convince che la persona dei suoi desideri è inconsciamente innamorata di lui. Crede che la cosa migliore per i suo bene sia stare insieme.
Comincia a seguirla, a studiare le sue abitudini, un po' come se fosse una preda. Ma non è di caccia che si tratta.
Il maniaco, ha sete di sapere il più possibile sulla vittima. Conserva tutto quello che è significativo per lui: foto, articoli di giornale, ricevute, capelli... come una sorta di collezione privata dove l'oggetto principale è il mal capitato che gli interessa.
In realtà gli stalkers non sono realmente innamorati, anche se la loro visione degli affetti è completamente distorta.
La persecuzione avviene di solito o tramite telefonate o in maniera epistolare, fino ad arrivare a regali con fine simbolico.

Si possono distinguere 5 tipi di stalkers.
1) il corteggiatore incompetente: il soggetto, in questo caso, non riesce a relazionarsi in modo normale con le altre persone. Può sembrare una persona timida o riservata. Fondamentalmente è insicura e alimenta con le sue fantasie l convinzione che il perseguitato lo ricambi in egual maniera. Può diventare aggressivo, ma di solito non porta aventi nel tempo le sue attenzioni verso la stessa persona. Diciamo che se dopo un po' non ottiene quello che vuole è molto probabile che cambi obbiettivo;
2) il risentito: crede di aver subito un torto e ritiene di doversi vendicare. Può essere molto pericoloso, poiché tende a giustificare ogni suo atto con il fatto di essere stato offeso, distorcendo così una obbiettiva visione della realtà. Può arrivare ad aggredire direttamente la vittima;
3) il predatore: il su scopo è avere i controllo della persona scelta, vuole sottometterla ed avere un rapporto sessuale con lei. La paura lo eccita, e lo sfida ad avere il controllo della situazione. Le vittime possono essere anche bambini, e in questa categoria ci sono spesso feticisti e pedofili;
4) il bisognoso d'affetto: cerca di avere relazioni d'amore o di amicizia. Idealizza il perseguitato come una persona speciale e perfetta per sè, e sostiene di poter risolvere i suoi problemi grazie alla sua presenza. Un possibile rifiuto potrebbe svegliarlo dall'immagine che si era creato della persona in questione e riportarlo alla realtà. Purtroppo le reazioni non sono spesso positive.
5) il respinto: di solito si tratta di un ex che vorrebbe ristabilire la relazione oppure vendicarsi. I suoi atteggiamenti e la sua perseveranza sono quelli più duraturi. Sente un attaccamento morboso nei confronti della vittima e perseguitare una persona assicura una certa relazione in confronto all'abbandono totale.

In questi casi, io consiglierei di avvisare quanto prima le forze dell'ordine, appena ci si accorge di essere l'ossessione di qualcuno. Non sempre uno stalker h l'aria del pericoloso. Ma alcuni di loro, piuttosto che non avere l'oggetto dei desideri per sè, lo eliminano così che non sia di nessun altro.

32 commenti:

emilià ha detto...

Uh queste sono informazioni molto utili,anche perchè di matti in giro ce ne stanno molti e a volte non si distinguono neanche! Quello che ti posso assicurare è che a volte mi trovo meglio con i pazienti/utenti che seguo nel settore del sociale dove lavoro,piuttosto che con le persone "normali".
Buono a sapersi non sapevo neanche l'esistenza di questo termine...visto quante se ne imparano!

calendula ha detto...

e se lo stolker è una donna ? e lo stolkinato e un uomo ?

Melpomene ha detto...

ma che fai mi rubi il lavoro??

Juliet ha detto...

@calendula: può succedere, non c'è una regola fissa, anche se staticamente la maggior parte degli aggressori, o degli assassini è composta da maschi biachi tra i 25 e 35 anni...

@melpomene: e da quando ti interessi alla criminologia? questo è il mestiere che spero di fare.

Marco ha detto...

Scusa, non credevo vedessi il mio corteggiamento come una vera e propria persecuzione.
Smetterò di farmi trovare dietro la tenda della tua doccia vestito solo della tua biancheria più sexy...
Ma non mi chiedere di smettere di leccare il tuo cellulare mentre non vedi, perchè a quello ci tengo!

Marco ha detto...

Maschio

Bianco

25/35

Sono io, dannazione...sono io.
Ok, ho un problema.

Juliet ha detto...

XD.... ma no caro marco....continua pure!

Domenico Letizia ha detto...

Dante Alighieri rientrava nella categoria numero 4 !!!!!!!

Juliet ha detto...

non mi pare che dante fosse un asociale, e non mi risulta nemmeno che abbia costretto beatrice a cambiare città, a non riuscire a dormire la notte...non mi sembra che la desiderasse come oggetto avendola vista una sola vlt.

ad uno stalken basta un'occhiata (sul vero senso della parola) per ricamarci su una fantasia solida.

Domenico Letizia ha detto...

su una cosa c'è da correggere non l'ha vista una sola volta.... e poi lui ci ha scritto un opera, non rientra in questa categoria..??

Juliet ha detto...

appunto perchè non l'ha vista una sola volta. vedi uno stalker non conosce la persona che lo ossessione. intendo non è sua amica o amica d amici, è una completa sconosciuta.
e cmq nn è rientra nella categoria, ha rso la sua opera pubblica eppure non si è mai fatto avanti con beatrice. Un persecutore avrebbe fatto il contrario, avrebbe custodito gelosamente il suo lavoro e aggredito la donna.

calendula ha detto...

cè una tiia che perseguita il mio compagno ciclicamente ogni 6 mesi chiama casa di suoi a tutte le ore dl giorno e della notte, e manda lettere con cattiverie incredibili!! lo fa da 4 anni !!
Costante ?!

Juliet ha detto...

ecco ql è un esempio di stalking.. attenti, il fatto che si una donna non sminuisce la possibilità di reato

calendula ha detto...

immagina il mio spavento quando ho saputo che ha chiesto informazioni su di me è poi a chiamato a casa dei miei suocri a nome mio !!!

emilià ha detto...

è veramente esagerato in questa maniera...chissà se rientra nel DSM IV...comunque che sia donna o uomo a questo punto credo che ste persone con sti problemi si debbano far vedere!

Melpomene ha detto...

Non è solo criminologia...è prima di tutto psicopatologia...che non è curabile dai criminologi...ma solo definibile...ecco perchè te l'ho chiesto...:)

Juliet ha detto...

penso che nel DSM IV si trovi nei disturbi ossessivi, cmq non ne sono sicura non studio psicologia nella vita, è solo una passione.

Melpomene ha detto...

quando finirò il mio libro sugli stili nevrotici ti farò sapere...il DSM IV l'ho fatto solo in ambito infantile...si dovrebbe trovare o nel primo o nel secondo asse...rimandiamo a prossime conoscenze...e sicuramente questo libro te lo regalerò!

Juliet ha detto...

ti prendo in parola!

emilià ha detto...

Ma la difficoltà del comprendere la mente umana è qualcosa di sconvolgente! Durante la triennale in servizi sociali quando c'erano le lezioni di psichiatria e psicologia non ci parlarono di questo distubo...mmm questi professori,a volte tocca allo studente avere pazienza!

Mitsuki ha detto...

Forte il post "buon compleanno"! Cmq mi sa che rientro più nella categoria di coloro che perseguitano piuttosto che nelle persone perseguitate... =/ ma tranquilla! Già solo il fatto che me ne rendo conto vuol dire che non è poi così grave! XD

Juliet ha detto...

se non sbaglio sei adolescente.
beh non fermarti troppo sugli atteggiamenti che hai a qst età. Qlsiasi adolescente sotto analisi sembrerebbe uno schizzato...

Juliet ha detto...

tutti gli adolescenti hanno un profilo da sociopatico per qst si evita una diagnosi prima dei 18anni

emilià ha detto...

Già l'età della adolescenza è un vero caos! Fino ai 18 vorresti che arrivassero subito...poi passati ti volano alla grande...io so arrivato a 23 e non mi li sento per niente! Comunque per determinati aspetti devianti non ce da preoccuparsi...in fondo tutti siamo un pò "spostati"
ah ah ah...scherziamoci su almeno con i tempi che tirano (specialmente per noi ragazzi) ce l'ha prendiamo di meno!
Ciao ragà!

emilià ha detto...

Ps : per chi vuole ricordare Gianfranco Funari,esprimendo dei pensieri o commenti gli ho dedicato un post sul mio blog (avendolo conosciuto mi ha fatto molto più stacco e vi assicuro che non era proprio malvagio)...ciao ciao!

Mitsuki ha detto...

Allora...
La mia preda è un ragazzo
ha un anno in più di me
non lo conosco di persona
è la mia preda da ben tre anni
per 2anni e mezzo ho elaborato una strategia raccogliendo dati su di lui
mi sento peggio della cia a volte
ho spie ovunque
e da gennaio lo riempio di sms
però lui risponde
immagino tantissime situazioni diverse, insomma, lascio correre la fantasia
e non so se è un bene o un male
ma è la mia ossessione
anche se sto cercando di lasciar perdere
... Che dici sono una stalker????? XD XD XD

Mitsuki ha detto...

Però mi sembrava simpatica l'idea =D
Anche se ovviamente non voglio diventare una criminale...
Prima ho commentato senza rendermi conto che avevate già rx... (ero dovuta uscire un momento)
Comunque la verità è che sono semplicemente innamorataaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! \(^o^)/

Juliet ha detto...

non sei una stalker, io anni fa ero peggio.

posso però dirti che la tua tecnica, o strategia non ha molti riscontri positivi nella realtà. I ragazzi si innamorano di ql sicure di se...lascia che sia lui ad accorgersi di te. mettiti nei suoi panni, se uno ti ossessionasse come reagiresti nei suoi confronti?

Mitsuki ha detto...

Bè ho esagerato un pò... Non è così in realtà... O forse lo era e basta? eheheh... Nonno a parte gli scherzi ovvio che non sono così ossessionante. Non credo almeno =/
Ma tanto non funzionerà comunque percui... Sono alla ricerca di nuovi obiettivi è.é e questo buon proposito crollerà irrimediabilmente fra qualche giorno, credo.
Comunque c'è una persona che è ossessionata da me da ben tre anni (adolescente innamorato anche lui qndi nn stalker) qndi so cm ci si sente...

emilià ha detto...

L'unica cosa che ti posso consigliare (ovviamente se è libero) che tu essendo innamorata di questo ragazzo ti dichiari a lui (certo il mio è un parere maschile e può differenziarsi da un pensiero femminile,nel senso che quello femminile secondo me risulta più astuto)...male che va ti dirà di no e cambierai obiettivo!

Domenico Letizia ha detto...

mah strano il fatto di calendula....da brividi!! l'importante però è che non se ne occupi la pschiatria (da quando esiste ha fatto solo danni)... epoi sono un convinto sostenitore dell'antipschiatrismo.

emilià ha detto...

Come tutti i mestieri ci sono i psichiatri bravi e quelli meno bravi...come altri mestieri,c'è chi sa fare quel mestiere e chi no!
Anche se tutt'oggi nelle case di cura ancora esistono metodi non molto ortodossi,c'è da dire che un certo Basaglia nel 1978 fece chiudere i manicomi e che un certo Emil Frankl (psichiatra austriaco) si fece catturare appositamente dai tedesci per stare apposta con la sua famiglia nei campi di concentramento (nonostante avesse la possibilità di fuggire in Australia) esercitando anche la professione di psicoterapeuta nei lager...non tutti gli psichiatri in fondo sono stati dei mostri...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...