sabato 23 agosto 2008

Terra e Camorra

(da una conversazione di ieri pomeriggio)
#: si sta proprio male da queste parti. Ho fatto bene ad andarmene. Non c'è futuro.
@:
beh, non si sguazza nell'oro.
#:
qui per stare bene o devi avere tanta terra da lavorare o devi stare nella camorra!
@:
no dai, non dire così!
#:
hai ragione, ci sono anche i camorristi che hanno tanta terra.

Appena avrò le foto i parlerò di tutte le risorse archeologiche che questo posto ha ma non protegge o sfrutta...

Qui ci sono le rovine di un castello, un anfiteatro romano, tombe romane, tracce del passaggio di etruschi... oggetti del passato a non finire, monete, resti umani...grotte antiche quanto la pietra di cui sono fatte...e poi tanto verde da credere che una zona da queste parti sia fatta solo di quel colore.
Credete che tutti questo sia ben custodito?
Tutto è alla mercé delle intemperie, pioggia, sole o vento fanno da padroni.
Nessuno sa niente perchè fa comodo così. Chiunque può prendere, rovinare e andarsene, non se ne accorgerebbero. Anche il comune meno esperto userebbe questa risorsa a suo favore...ma qui certe cose non vengono capite. E allora il castello è ottimo per il pascolo, le tombe romane per le coppiette, l'anfiteatro per i concerti e per i cavalli, gli oggetti ottimi da vendere ai musei e le grotte accolgono il ristorante di turno. Per non parlare del Parco Regionale del Partenio che c'è solo perchè un cartello, che ormai è a terra, lo ricorda.
Non va bene!

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...