sabato 1 novembre 2008

Cronache da ex liceale incallita

Arrivi al punto dove ascoltare una canzone non ti appartiene più. Dove credi sia troppo tardi, perchè non hai più sedici anni, perchè anche volendo non ti sentirai mai più così in preda agli stati d'animo. Non puoi più permetterti il lusso di giustificare tutto quello che fai con la tua coscienza.
Non riesci più a perderti tra le parole di una canzone di qualche anno fa, riesci solo a ricordarti come ti sentivi quando passava alla radio per sbaglio.

Oggi potrei perdere il conto dei torti subiti, e se avessi deciso di legarmi un fazzoletto al dito ogni volta, mi ritroverei senza amici. Quindi a chi mi chiede MA COME HAI FATTO A PERDONARE?, beh non so se ho perdonato, solo ho creduto più opportuno non portare rancore. L'orgoglio è l'unico che non sarà mai il migliore amico di nessuno. Forse qualcuno non è stato perdonato e mi ha cambiato la vita, e forse da quell'episodio ho imparato che se non si mette da parte l'orgoglio, non si va avanti sereni.
A volte, però, fa talmente male che non ci dormi la notte.

Ma va bene così, ogni giorno riparti dall'inizio. Fino a che un giorno ti accorgi che le cose che ti tengono legato ad un posto si riducono ad una, le altre le hai già portate a termine. Ora è così anche per me.
Finirò anche questo e inizierò tutto da un'altra parte. Poi ancora e poi ancora. Da qualche parte varrà pure la pena fermarsi.

3 commenti:

Morgana ha detto...

6 una xsona in continua evoluzione... il tuo capolinea credo sia lontano... sei così versatile ke x te tutte le stazioni andrebbero bene...

Melpomene ha detto...

a volte troppe cose feriscono...basterebbbe solo che qualcuno pensasse un pò di più prima di aprire la bocca...sappi che ti voglio bene,anche perchè hai queste capacità

Juliet ha detto...

questi miei sfoghi sono momentanei..ma i cambiamenti sono già all'orizzonte.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...