martedì 10 febbraio 2009

Spulciando un esame...

(...) l'uomo si sente fatto a immagine e somiglianza di ciò che non riesce a conoscere, che non sa come vedere, che non comprende affatto. E' come se lo specchio in cui si riflettesse non riproducesse nessuna immagine, rimanesse vuoto o ne riproducesse di infinite, proteiformi ed instabili, tali da dare le vertigini. E oscuro e vertiginoso è Dio stesso. (...) Il dramma che tormenta la sua(dell'uomo) mente è l'insicurezza, che affligge il suo cuore, è l'instabilità dei sensi e del sentire: è l'effetto della privazione di principi identitari. (...)


Dal libro IL DIRITTO NATURALE DELLA SOCIALITA' .

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...