martedì 19 maggio 2009

Non l'avrei mai detto

Devo aver lasciato una parte importante in Inghilterra... e chi l'avrebbe mai detto! Perché finisco sempre per innamorarmi delle cose che odio?
Non mi piace ammettere nemmeno a me stessa certe cose...ma stare lì, da sola, con quello che avevo intorno, mi ha fatto sentire qualcosa che qui non c'è... me.
I luoghi troppo familiari tendono a farmi estraniare... strano eh?
Ho il difetto di stancarmi presto delle novità... lo facevo da piccola con i giocattoli, l'ho fatto a volte con le persone e mi capita sempre con i luoghi...
Devo imparare ad accontentarmi per godere delle cose?

7 commenti:

calendula / trattalia ha detto...

non penso che si tratti di accontentarsi, e non penso che tu debba accontentarti, forse semplicemente non hai ancora trovato un posto dove ti piace stare veramente...

Eleanor ha detto...

credo che anche se imparo ad amare torre del greco e il vesuvio, sostanzialmente mi sta stretta. ogni posto è migliore di questo, anche milano, che mi fa una gran tristezza dopo averla vista.
secondo me non ti innamori di ciò che odi, probabilmente reagisci con odio a quello che potenzialmente ti affascina, e scaduta quella sorta di timore, te ne innamori.
io mi estranio(estraneo?) quando mi metto addosso degli schemi e delle maschere, che poi devo rispettare. certo, mia madre si aspetterà sempre che l'aiuto in cucina dopo pranzo, non posso svincolarmi, però non devo per forza tenermi la maschera della persona comprensiva, se non lo sono più, ad esempio.
per l'accontentarsi...me lo domando anch'io.
I(L)U

marlene ha detto...

la necessità di cambiare è dettata da tanti fattori. a volte riflettiamo la nostra voglia di essere diversi nel luogo in cui viviamo. e accade che un luogo possa effettivamente influenzarci a comportarci diversamente.
a volte ancora capita che cambi e dopo i primi momenti di novità anche il nuovo posto ti sta stretto e vorresti cambiare nuovamente.
cerca di capire cosa non va, cerca di cambiare quello che puoi, cerca di essere te stessa più che puoi e se proprio non ce la fai allora cambia tutto.

Melpomene ha detto...

Si lo fai con le persone...solo che a differenza dei giocattoli e dei luoghi loro hanno dei sentimenti..ma che vuoi che sia?tu probabilmente non ci pensi neanche!

Caterina ha detto...

Ti dirò che.
Io pure finisco sempre per innamorarmi di quello che ho odiato (è successo con Bologna e poi,per essere mooooolto più superficiali,con Greg House e Jose Mourinho).
Però è vero che nei posti che all'inizio pensi di odiare ti percepisci meglio.
Io in emilia-romagna,che mi era estranea e che non amavo affatto,ho cominciato a percepirmi meglio.A capire quella che sono,a ricordare i motivi della mia acrimonia verso il mondo,del mio furore,della mia perenne incazzatura.
Mi è servito.Forse ci serve andarcene per poi (chissà quando) tornare.
non ti devi accontentare delle cose che conosci.Forse devi solo provare a guardarle di nuovo.
In un altro modo.
Io,per ora,sembra che ce l'abbia fatta.
Poi chissà.
Ti bacio e ti abbraccio.
C.

Melina2811 ha detto...

Ciao, sono stata un pò assente... o meglio meno presente. Stò facendo un giretto per lasciare i miei saluti a tutti gli amici del blog e spero di poter trovare più tempo da poter dedicare a voi e al mio blog prima che inizi la stagione vera e propria da mare. Poi infatti sarò nuovamente assente. Ciao a tutti da Maria.

lilith ha detto...

oddio ma che foto hai pubblicato??? La nostalgia è dilagata così... in un secondo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...