domenica 8 gennaio 2012

pink birds

Certe cose capitano è vero, certe situazioni si susseguono come in una sorta di effetto domino, e così in meno di due anni ti ritrovi dall'altra parte del mondo a ballare con i fenicotteri rosa, tu che li hai sempre odiati gli uccelli col tutù, e non sai come ci sei arrivato.
Ricordo di aver dormito per mesi su una sedia con gli occhi aperti, di aver pregato Dio di non sentire più un colpo di tosse. Ricordo kohl nero poi sbiadito, aghi, siringhe, flebo, una stampella che è diventata una sedia a rotelle e poi un letto, ci sarei morta io lì...
Ricordo un mucchio di carte e conti che per me non significavano nulla, li avrei bruciati...
Non ti guardi mai indietro ma sai che se lo facessi non ricorderesti tutti gli ostacoli superati...la montagna è sempre più alta e la roccia da trasportare è quella che è...
Ho imparato. Stavolta lo so.
Ognuno ha la sua croce... c'è chi se la porta dietro per tutta la vita, chi la sconta tutta in un botto e chi la affida a qualcun altro... ma nessuno ce l'ha più leggera.
Dannati uccellacci rosa...

2 commenti:

Gato ha detto...

AAAAAAaah, Julietta mia.
(Buon anno)

Juliet ha detto...

...già

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...